readyPolis Versione 9.0

 Novità:

  • Al termine dell’aggiornamento dei fascicoli, verranno visualizzati rapporti relativi a:
    • Udienze e adempimenti scaricati
    • I Nuovi Eventi scaricati
    • I Nuovi Documenti scaricati
  • Sarà possibile in qualsiasi momento, tramite il menu “Visualizza” visualizzare le scadenze, gli eventi e i documenti scaricati secondo la data
  • Sono stati introdotte due nuovi opzioni di aggiornamento
    • Aggiorna anagrafica pratiche in AlexPro
    • Scarica solo udienze
    • Assegna le udienze al titolare della pratica (sezione impostazioni)

La prima opzione, se deselezionata, fa sì che readyPolis salta una lunga procedura per aggiornare la scheda anagrafica della Pratica (Stato, Codice Procedimento, Giudice e Materia). Visto che tali dati non cambiano di frequente, è consigliabile la disattivazione di tale opzione per ogni aggiornamento e attivarlo una sola volta ogni tanto.

La seconda opzione “Scarica solo udienze” permette a readyPolis di ricevere solo dati limitati alle udienze. Tale opzione non ha effetto in caso di selezione dell’opzione “Non scaricare scadenze”

La terza opzione “Assegna le udienze al titolare della pratica” fa sì che tutte le udienze scaricate, anche tramite un avvocato diverso dal titolare della pratica, vengano assegnati a quest’ultimo

  • La finestra principale è ora più grande con carattere più grande
  • La nuova versione velocizza il processo di accesso ai vari uffici giudiziari grazie a nuove tecniche e alla possibilità di abbreviare il tempo necessario per l’aggiornamento.
    • Le seguenti opzioni sono state introdotte nelle versioni precedenti:
      • L’aggiornamento limitato a un solo ufficio (nella sezione impostazioni, deselezionare tutti gli uffici e selezionare uno o più uffici da controllare senza fare clic sul tasto Salva Impostazioni)
      • L’aggiornamento limitato al singolo fascicolo è il più veloce in assoluto (vedi la voce “solo questo fascicolo” presente a metà schermo nella scheda generale

      • L’esame dei fascicoli modificati solo dopo l’ultimo aggiornamento di readyPolis (con l’attivazione dell’opzione “Esamina solo fascicoli modificati dall’ultimo aggiornamento“)
      • Anche l’opzione “Ignora pratiche inesistenti in AlexPro” e “Non generare log” aiutano a risparmiare tempo di elaborazione
      • L’opzione “Scarica solo scadenze future” limita la quantità di dati richiesti ai vari uffici e il tempo necessario per verificare la loro presenza in AlexPro nonché il tempo necessario per inserirle nel database
      • I documenti disponibile per il download sono quelli depositati dall’utente e quelli depositati dall’avversario. L’attivazione dell’opzione “Non scaricare documenti da me depositati” riduce moltissimo il tempo necessario per inviare le richieste, di elaborazione, di download, di conversione, di verifica e di inserimento nella rispettiva pratica

Altri aspetti in readyPolis:

  • Sai che si può interrogare il registro “ReGinde e PA” da readyPolis e aggiungere i nominativi selezionati nell’anagrafica dei contatti? – Vedi la seconda sezione nella finestra principale
  • Sai che si può selezionare un determinato colore sia per le udienze sia per gli adempimenti scaricati da readyPolis per poterli individuare facilmente nell’Agenda di AlexPro? – vedi nella sezione “Impostazioni” il quadro “Preferenze”


Consigli per un utilizzo migliore:

E’ consigliabile, per ridurre il tempo di verifica dei fascicoli, di selezionare solo gli uffici necessari invece di lasciare la selezione su tutti gli uffici del territorio italiano.

Come aggiornare:

Scarica e installa il pacchetto di installazione dal seguente indirizzo:

La versione deve essere 9.0.0 – se trova che la versione è ancora quella precedente, disinstalla il programma dal pannello di controllo – App – sotto la voce “Strumenti Processo Telematico” e poi installa di nuovo il pacchetto scaricato.

La tua opinione:

La tua opinione è importante per noi, se hai suggerimenti, domande o nuove idee, contattaci via email all’indirizzo: info@alexpro.it

Pubblicato su Software

Come creare Collegamenti Relativi in un documento Word

Questione che si propone nell’interscambio dei documenti tra soggetti diversi che utilizzano dispositivi diversi; in particolar modo nel Deposito degli Atti del Processo Telematico Civile.

PREMESSA:

La maggior parte dei documenti finiranno per essere PDF, quindi il riferimento ad un file sarà nel suo formato PDF e non Word. Nel momento in cui si prepara il documento Word che dovrebbe portare in se collegamenti ipertestuali ad altri documenti, quest’ultimi dovranno essere già convertiti in formato PDF e quindi presenti come collegamenti secondo quanto vedremo di seguito.

Il tipo di collegamento ipertestuale deve essere un collegamento Relativo e NON Assoluto. Un collegamento assoluto è, ad esempio: C:\Documenti\Atti\Atto di precetto.pdf mentre il collegamento relativo è, ad esempio Atti\Atto di precetto.pdf oppure semplicemente Atto di precetto.pdf

Il Collegamento Relativo permette la lettura del documento principale e l’apertura degli altri documenti presenti come collegamenti da un soggetto destinatario su un dispositivo diverso e strutture diversa del suo disco locale.

COME PREPARARE WORD PER CREARE COLLEGAMENTI RELATIVI:

Per Office 365, Office 2019, Office 2016

  1. Impostazione permanente
    1. Dal menu File seleziona “Opzioni”
  • Click su “Impostazioni avanzate” e poi dalla sezione “Generale” click sul pulsante “Opzioni Web”
Opzioni Web
  1. Dalla maschera seguente togli la spunta dalla casella “Aggiorna i collegamenti durante il salvataggio”, come sopra
    • Conferma con il pulsante OK e OK anche dalla finestra “Opzioni Word”
  2. Impostazione del documento che dovrà contenere Collegamenti Relativi:
    • Prima di iniziare nella creazione dei collegamenti ipertestuali, Click sul menu File e dalla maschera principale “Informazioni” fare click ancora nel lato destro su “Mostra Tutte le Proprietà”
    • Salva il file nello stesso percorso degli altri file da collegare / riferire
Proprietà documento
    • Nell’elenco delle proprietà, a metà elenco circa, imposta il campo “Base collegamento ipertestuale” al valore x, come dall’immagine seguente:
    • Torna sul documento in corso e inserisci i collegamenti ipertestuali ai file da riferire
    • Per assicurarsi dell’assenza del percorso completo del file, click con il pulsante destro del mouse sul collegamento e seleziona “Modifica collegamento ipertestuale” e togliere il percorso lasciando solo il nome corretto del file
    • Salva il documento in formato Word .doc o .docx per conservare l’originale del documento
    • Crea il file PDF salvando il documento, da Word, in formato PDF (e non stampare il documento su stampante PDF)
  • Prima di generare il PDF, eseguire Verifica accessibilità per assicurarsi che il documento sia facile per gli utenti di tutte le capacità di accedere e modificare.
    • Fare clic su File > Salva con nome e scegliere dove salvare il file.
    • Nell’elenco Salva come della finestra di dialogo Salva con nome scegliere PDF.
    • Fare clic su Opzioni, assicurarsi che la casella di controllo Tag per la struttura del documento per l’accessibilità sia selezionata e quindi fare clic su OK.
  • Ora spostando il documento con i documenti correlati da una cartella a un’altra, i collegamenti ipertestuali continueranno a funzionare.
Word – Verifica Accessibilità

Note su Deposito documenti via readyPCT:

Se i documenti collegati saranno destinati al deposito via readyPCT dovranno rimanere in una struttura simile alla struttura presente durante la creazione.

Ad esempio; se l’atto principale o l’indice fanno riferimenti relativi ad altri documenti, tutti i documenti dovranno essere creati e salvati nella stessa cartella. Se un documenti fa riferimento ad un altro presente in una sotto cartella, i file dovranno essere compressi in un file zip che permette – alla sua espansione – di creare la sotto cartella presso il destinatario.

È , quindi, consigliabile preparare per tutti i file – per il deposito telematico – in una unica cartella che sarà quella da utilizzare per allegare i file con readyPCT.

Tagged with: , , , , ,
Pubblicato su Software

Fattura Elettronica d’Acconto – Chiarimenti

AlexPro permette l’uso di 6 tipi di fatturazione:

  1. Progetto di Fattura (Proforma Fattura)
  2. Fattura definitiva
  3. Fattura definitiva da proforma
  4. Proforma d’acconto
  5. Fattura d’acconto
  6. Nota di credito

l’uso della proforma e la fattura d’acconto è un processo comodo e pratico, in quanto lascia all’utente la libertà nel processo di fatturazione senza dover ricordare personalmente – extra AlexPro – la quantità di fatture e gli importi fatturati come acconti. Tale procedimento sarà affidato ad AlexPro a prescindere dalla data di emissione della fattura d’acconto.

In caso di presenza di spese esenti, già pagate dallo studio, è consigliabile utilizzare la procedura guidata di AlexPro per il Calcolo d’Acconto

Menu Calcola Acconto

Attenzione: la voce del menu “Calcola Acconto” deve essere utilizzata quando la rispettiva scheda anagrafica della Pratica è presente in primo piano.

Modulo Calcolo Automatico Acconto
Le spese esenti già sostenute vengono trattate automaticamente da AlexPro

Nell’esempio precedente, AlexPro ha distribuito automaticamente l’importo d’acconto (€500,00) ricevuto dal cliente togliendo la parte già spesa e ricalcolando tutti i componenti della fattura d’acconto secondo l’importo ricevuto. Nella Fattura d’acconto, saranno fatturate le spese esenti e la porzione imponibile d’acconto.

Nella fattura definitiva finale, AlexPro porterà in detrazione tutte le fatture d’acconto precedentemente fatte e incassate.

Tipi di Fatturazione in AlexPro

Al momento di trasformazione della fattura d’acconto in fattura elettronica, da eBill, l’utente deve selezionare il Tipo TD02 o TD03

La scelta del tipo fattura da eBill

Tagged with: , ,
Pubblicato su Fattura Elettronica, Parcellazione e Fatturazione

Nuove versione eBill 6.5.3

AlexPro eBill 6.5.3 per la fatturazione elettronica è disponibile online

Pubblicato su Software

AlexPro eBill – Nuova versione 6.5.1

Fix per fatture con addebito delle spese e acconto spese precedente già fatturato che azzera il totale e non appariva nel riepilogo dell’IVA

22 ottobre 2019

Tagged with: ,
Pubblicato su Software

readyPCT: Chiarimenti – Quando utilizzare le “Modifiche Anagrafica”

La casella denominata “Attiva Modifiche Anagrafiche” è da attivare col deposito solo per determinare variazione dell’anagrafica del fascicolo informatico (ad es. costituzione di una parte o nomina di un consulente tecnico), altrimenti questa casella non deve essere attivata.

Quando questa casella è disattivata, il quadro dei partecipanti sarà disabilitato in quanto non sarà necessario includere parti già censiti. Si nota, anche, che il quadro relativo all’avvocato / agli avvocati è disabilitato in quanto fa riferimento ad un soggetto altrettanto censito nel fascicolo.

Tagged with: ,
Pubblicato su PCT

Nuova interfaccia documenti

La nuova interfaccia Documenti – all’interno della scheda anagrafica Pratica – rilasciata con la versione 2019.0.0 di AlexPro offre una vasta gamma di modalità e strumenti di gestione.

Sezione Aggiungi Nuovo

La Sezione Aggiungi Nuovo permette, oltre al semplice trascinamento di un file sulla scheda, di aggiungere un nuovo documento alla pratica dai seguenti fonti:

  • Da modello Microsoft Word (.dot o .dotx) che sarà automaticamente compilato dal componente aggiuntivo AlexPro per Word (per maggior dettaglio sui modelli Clicca qui)
  • Da scanner, quindi acquisizione file PDF e PDF-A direttamente da scanner alla pratica senza dover appoggiare i documenti scansionati in una cartella temporanea (per maggior dettaglio Clicca qui)
  • Un collegamento ad una pagina web
  • Da una cartella sulla rete locale (incluso cartelle di sincronia Google Drive, DropBox, Box, One Drive= o da un drive del Team (Microsoft e Google) – vedi anche http://alexpro.it/helplex/collegare_documenti_alle_prati.htm
  • Da un modello RTF per la compilazione automatica dei preventivi (per dettaglio sulle regole di creazione di un modello preventivo vedi http://alexpro.it/helplex/come_preparare_un_preventivo.htm)
La casella di ricerca

La casella “Cerca” – presente in alto a destra nella scheda anagrafica della sezione Documenti permette di effettuare una ricerca sui nomi dei documenti

La scheda “Filtra

La scheda “Filtra” permette di filtrare la visualizzazione corrente per ottenere il contenuto di una sola cartella, e/o i documenti di una determinata categoria, e/o i documenti di una determinata tipologia, e/o quelli creati o modificati in un intervallo specifico di tempo.

La scheda “Operazioni / Visualizzazione

Questa scheda contiene pulsanti per la cancellazione dei documenti e altri operazioni:

  • Aggiorna (per verificare se tra i documenti e le cartelle collegate ci sono novità inserite extra-AlexPro / manualmente
  • Cancellazione Documenti (per poter cancellare uno o più documenti dalla pratica)
  • Operazione sui documenti (permette di trasformare, eliminare, e esportare i documenti
  • Visualizza elenco / albero – sono due modalità di visualizzazione della lista documenti secondo le esigenze dell’utente

Non hai AlexPro – Il Sistema di Gestione dello Studio Professionale?
Chiamaci al numero 0761.191.6343 o chiedi una Valutazione Gratuita del Software anche in modalità Web da http://vol.alexpro.it

Pubblicato su Software

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 1.227 follower